Home / Coordinamento / Grazie Caterina!

Grazie Caterina!

Grazie Caterina!

Dopo 6 anni alla guida dell’associazione, la presidente Pozzato passa il testimone. Per l’associazione il dovere sincero della gratitudine.

 

In Azione cattolica i responsabili dopo due mandati lasciano il loro incarico e si avvicendano con altri, affinché una pluralità di persone possa accompagnare la vita associativa e costruirne la storia pezzo dopo pezzo. La storia dell’Azione cattolica è sempre e solo una storia di corresponsabilità laicale e non dell’uomo solo al comando.

Il mandato “a scadenza” di un responsabile provoca ciascun socio a crescere, stimola l’assunzione di responsabilità ed aiuta le persone a non legarsi ai ruoli, a non diventare leader carismatici, ma a vivere nella Chiesa e nel mondo da testimoni a servizio di tutti.

Questo impegna ciascuno, nel delicato passaggio del (essere) testimone, a chiedere al Signore, per chi conclude una responsabilità e per chi la assume, “un cuore docile, saggio e intelligente” (cfr. 1Re 3,9-12).

Il 20 giugno scorso abbiamo celebrato la XVII assemblea diocesana elettiva, con la quale Caterina Pozzato chiudeva il suo mandato di Presidente diocesana iniziato ben più di sei anni fa.

Eravamo a distanza, collegati gli uni gli altri attraverso lo schermo di un computer, ma non ci sentivamo lontani. Una certa emozione ha attraversato i presenti e bucato lo schermo nel momento di esprimere il corale grazie a Caterina da parte di tutta l’Azione cattolica di Vicenza e di questa partecipata assemblea diffusa che, particolare ed inedita, rimarrà nella memoria di tutti. Lo abbiamo fatto dando voce a queste parole:

 

“Carissima Caterina,

noi della Presidenza diocesana, anche a nome del consiglio, delle commissioni e di tutti i soci dell’Azione cattolica vicentina desideriamo esprimerti il nostro grazie più sincero, che viene dal cuore, a te che in questo triennio, come anche nel precedente, ci hai guidati con una passione speciale, una dedizione instancabile, uno spirito indomito e tanta, tantissima pazienza, che è di chi, lavorando insieme, sa attendere i tempi dell’altro e rispettarne la sensibilità.

Abbiamo riconosciuto in te la cura della vita associativa nei molteplici suoi aspetti, un forte senso di giustizia, l’attenzione alle persone fragili e più nascoste, la volontà di metterti in ascolto di tutti perché ciascuno in Azione cattolica si sentisse a casa, ma soprattutto il desiderio di un’Azione cattolica pienamente in comunione con la Chiesa diocesana ed il suo Vescovo.

Più volte ci hai condotti a fare memoria di come Vittorio Bachelet abbia accompagnato l’Azione cattolica del suo tempo. Bachelet, chiudeva il suo mandato di Presidente dicendo, tra le altre cose: “Noi serviamo l’Ac, non poi perché c’interessa di fare grande l’Ac, noi serviamo l’Ac perché c’interessa di rendere nella Chiesa il servizio che ci è chiesto per tutti i fratelli. E questa credo sia la cosa veramente importante”.

La tua responsabilità di Presi- dente ora si chiude, ma si apre, lo speriamo, un’altra stagione di impegno in Azione cattolica per rendere nella Chiesa quel servizio che è chiesto ai laici. Questo è un chiaro invito, Caterina, affinché tu possa dire e dare ancora molto della tua passione associativa.

Ed il grazie riconoscente va anche a Domenico ed Antonio, perché ben sappiamo che dietro a ciascuno dei nostri “sì” c’è prima un “sì” delle nostre famiglie.

Da questa assemblea diffusa ti giunga un applauso, per come è possibile ora, segno semplice di una gratitudine profonda per il tuo servizio all’Ac Vicentina, alla Chiesa di Vicenza ed al Paese.

Carissima Caterina, a nome di tutti, proprio tutti, grazie!”

 

Gina Zordan

 

Scroll To Top